gabe intervista cover uptempo

Up-People: Gabe

Fuori l’11 giugno, il nuovo singolo di Gabe, “Come Piume”, distribuito da Believe Digital e prodotto da Roberto Cola, il singolo, aprendo le porte all’estate, fa luce sulle ombre dell’artista con un invito alla leggerezza, in un colloquio di autoconsapevolezza giovanile. Nella canzone Gabe si riflette nella storia d’amore: uno specchio  in cui riconoscere se stessi e la confusione interiore tipica dei 20 anni. 

Ciao Gabe! Raccontaci dove nasce l’ispirazione per “Come piume”…

L’ispirazione è arrivata come spesso mi succede da un’esigenza, in questo caso era il bisogno di mettere nero su bianco la consapevolezza di come le complicazioni personali hanno inevitabilmente delle ripercussioni sulla relazione. Il brano è un lucido mea culpa. Il fatto di ammetterlo mi ha permesso di spiegare meglio quello che ho dentro e di giungere alla conclusione che stando insieme possiamo essere leggeri “come piume”.

Il singolo è finito subito in “Scuola Indie” di Spotify: è stata una bella emozione immagino…

Sì caspita, non me lo aspettavo! Per me è stata una bellissima sorpresa che  ha donato nuova energia al mio progetto, sono molto grata di questo traguardo. 

Hai in mente un video?

Si, è uscito da poco. È un video molto onesto come la canzone, con uno scenario pazzesco. È disponibile su YouTube.

Ti sentiremo live questa estate?

Certo! Ho già ricominciato a suonare in situazioni davvero stimolanti come l’Eur social Park per Radio Sonica, a Parco Appio per “Sei tutto l’indie” e al Sottoscala di Latina. Non mi fermerò, ho tanta voglia di suonare, perciò mi sentirete spesso in giro.

Progetti futuri?

Ho molti brani, magari un disco? 

Non faccio spoiler…