sandro outwo guatemala cover album

Recensione: Sandro Outwo – Guatemala

Sandro Outwo con Guatemala ci ha dato un assaggio di estate

La fine di maggio è sempre stata l’inizio della stagione dei festival all’aperto, delle sere sotto palco e delle birrette lontani dalla calca. Quest’anno, purtroppo, la stagione non si aprirà, ma la musica non si ferma, e infatti si susseguono singoli che hanno sapore d’estate. Tra questi, il 29 maggio, è uscito Guatemala, nuovo pezzo di Sandro Outwo, nomemdella scena rap proveniente dalla soleggiatissima Puglia.

sandro outwo barche

Outwo non è nuovo al mondo rap, a cui si avvicina nei primi anni 2000, realizzando, nel primo decennio, dei lavori in Crew con Dj Rubin e dei lavori paralleli da solista.

Nel 2011 dà vita a Senti Come Suona, manifestazione in collaborazione con Radio Incontro e il Comune di Polignano a Mare. È però nel 2014 che esce il primo album ufficiale di Sandro Outwo, con il titolo L’Ultimo Io, in cui si affianca ad un produttore diverso per ogni brano, scelta azzeccatissima.

Guatemala, primo pezzo di Consapevolessere, è un brano che si colloca in quell’immaginario malinconico che negli anni è stato costruito da nomi come Mecna e Ghemon, in cui produzioni molto forti si mescolano con testi non sempre felicissimi, che trovano, anche nell’estate, l’autunno dei sentimenti, in cui le emozioni esistono, fortissime, ma non sono ancora compiute.

Si ritrova anche in questo caso una produzione notevole, molto elegante e incisiva, creata da Stefano De Vivo, chitarrista dei THINKABOUTIT, che fa da sottofondo ad un testo non riuscitissimo, ancora forse troppo abbozzato.

sandro outwo sfondo mare

Le potenzialità, che appaiono davvero evidenti, sono ancora coperte da una scelta di rime estremamente elementare, che certamente fa diventare il testo comprensibile e adattabile a tutti, ma che toglie quel quid in più di cui la musica in questo periodo necessita. Insomma, Guatemala è un brano dolce, che parla di amore, di una fuga immaginaria in una meta esotica, lontana dalle preoccupazioni. È una canzone per cui, qualche anno fa, saremmo andati fuori di testa, dedicandola alla nostra crush e citandola ovunque, ma che con l’età adulta perde un po’ della sua forza intrinseca.

Il singolo è solo uno spiraglio di un talento che sicuramente ha più da dire di quanto ci abbia fin qui dimostrato, e non vediamo l’ora di prendere parte al suo processo creativo.

Per ora mettiamo in playlist il suo singolo, facendolo diventare parte della nostra comfort zone, aspettando che Sandro Outwo spicchi il volo

Di Mariarita Colicchio

Futura 1993 è il network creato da Giorgia e Francesca che attraversa l’Italia per raccontarti la musica come nessun altro. Seguici su Instagram e Facebook!