alta fedeltà serie soundtrack

La musica in High Fidelity è una bomba

Ecco il secondo articolo realizzato da Giorgia in collaborazione con TV Tips

Nel 1995 lo scrittore inglese Nick Hornby pubblica il suo primo romanzo, Alta Fedeltà, affermandosi come uno tra gli scrittori contemporanei più amati di tutti i tempi.

La storia, ambientata a Londra negli anni Novanta, è quella di Rob Fleming, trentacinquenne che conduce una vita non tutta rose e fiori: dirige un fatiscente negozio di dischi, il Championship Vinyl, è appena stato piantato dalla sua fidanzata, Laura, ed è sentimentalmente frustrato e insoddisfatto della propria vita.

Nel libro, grande spazio è lasciato alla musica, in quei vinili che popolano le giornate di Rob: sono tanti i riferimenti a cantanti e gruppi dell’epoca e non solo, dai Nirvana a Bob Dylan, dai Beatles ai Velvet Underground.

Nel 2000, il romanzo High Fidelity, questo il titolo originale, viene adattato per il grande schermo, in un film di Stephen Frears, con protagonista John Cusack, ambientato a Chicago. Cambia la location, ma la sostanza rimane la stessa, e il lungometraggio, come precedentemente il romanzo, riscuote un ottimo successo di pubblico e critica e anche nel film, la musica riveste un ruolo fondamentale: l’opera si afferma quindi come un cult.

Siamo al 2019, Altà Fedeltà diventa una serie tv di Hulu, ma stavolta, il ruolo di Rob, è affidato a una donna e ambientato ai giorni nostri a New York. L’attrice scelta per interpretare Rob è Zoë Kravitz, figlia di Lenny Kravitz e Lisa Bonnet, che prestò il volto al personaggio di Marie nell’adattamento cinematografico.

Reduce dal successo di Big Little Lies, in cui interpretava Bonnie Carlson, Zoë è oggi un’attrice sulla cresta dell’onda: bella, talentuosa e dall’appeal inconfondibile.
Superfluo dire quanto sia azzeccata nel ruolo di Rob.

La serie High Fidelity è ancora inedita in Italia, noi della redazione di TV Tips abbiamo avuto modo di vedere alcune puntate in anteprima e vi assicuriamo che quando arriverà anche nel nostro paese, il successo sarà immediato.

Zoë è magnetica, affascinante, incredibilmente credibile nel ruolo della trentenne frustrata e bloccata in una vita che le va stretta e la scelta di New York come location della serie è la ciliegina sulla torta, che conferisce allo show quella nota alternativa e un po’ hipster perfettamente in linea con la moda di oggi. Non per niente il negozio di dischi di Rob è situato a Crown Heights, quartiere nel cuore della gentrificazione di Brooklyn.

Anche nella serie tv la colonna sonora è parte integrante della storia e assume il ruolo di protagonista in alcune scene dei dieci episodi che compongono la prima stagione.
La musica non è solo una colonna sonora in questa serie ma una vera e propria scelta di vita, non soltanto di Rob, ma di tutti i personaggi che ruotano nel suo mondo.
Sono 133 i brani presenti nella playlist della serie disponibile su Spotify e sarebbe quasi impossibile, in un articolo citarli tutti.

Abbiamo scelto 5 brani fondamentali presenti nella serie, ma il nostro consiglio spassionato è di godervi l’intera soundtrack disponibile online.

Pink Moon” di Nick Drake, “Modern Love” di David Bowie, “Dreams” dei Fleetwood Mac, “So Blue” di Prince e “Heart of Glass” di Blondie, sono questi i 5 pezzi irrinunciabili di questa incredibile colonna sonora.

Per arrivare a questi, ascoltando la playlist o guardando la serie tv, passerete per artisti del calibro di Beastie Boys, Grateful Dead, Talking Heads, ma anche Frank Ocean, Sinéad O’Connor, OutKast: un vero e proprio viaggio nella storia della musica pop, distante dalle canzoni citate nel libro e presenti nel film, ma con un loro perché e perfettamente calate nell’atmosfera della serie.

E anche in Alta Fedeltà – La Serie, così come nel romanzo e nel film, il connubio tra amore e musica risulta perfetto, tanto da confermare High Fidelity come un’opera cult, oggi come 25 anni fa.

Conosciamo meglio i 5 pezzi scelti per noi da Giorgia, buon “scorrimento”.

Precedente
Successivo

Nick Drake – Pink Moon

nick drake pink moon cover

Album: Pink Moon

Anno: 1972

Genere: Folk Rock

David Bowie – Modern Love

Album: Let’s Dance

Anno: 1983

Genere: New Wave, Pop Rock

Fleetwood Mac – Dreams

fleetwood mac rumours cover album

Album: Rumours

Anno: 1977

Genere: Soft Rock

Prince – So Blue

prince for you cover album

Album: For You

Anno: 1978

Genere: Funk

Blondie – Heart of Glass

blondie parallel lines album cover

Album: Parallel Lines

Anno: 1978

Genere: New Wave